Cosmetica, un settore senza crisi: consigli per essere belli

Cosmetica, un settore senza crisi: consigli per essere belli

  • Post category:Articoli
  • Post last modified:9 Ottobre 2020
  • Reading time:3 mins read

Il mercato italiano, qualsiasi esso sia, non se la passa bene. Contenimento dei consumi, aziende che lottano e profitti che non sono più quelli di un tempo. C’è un settore, però, che non conosce la parola crisi: la cosmetica. La ricerca di soluzioni, soprattutto per quanto riguarda il genere femminile, per apparire esteticamente impeccabili sono sempre di gran moda. Anzi, a dire il vero, sono addirittura aumentale le possibilità per migliorare il proprio corpo e con loro le richieste della potenziale clientela.

Fra tutti i trattamenti di cosmetica di questi tempi, segnaliamo la criolipolisi. A questo nome corrisponde, infatti, un trattamento di medicina estetica in grado di rimodellare i contorni corporei sfruttando esclusivamente l’azione del freddo. Per farlo si usa un dispositivo capace di agire sulle singole zone del copro, quelle che solitamente sono più soggette al grasso localizzato (addome, glutei, petto). Il freddo, praticamente, innesca un processo chiamato lipolisi che riesce a far sciogliere il grasso.

È, quindi, un vero e proprio trattamento che può essere sostituito alla liposuzione con la differenza che non c’è nulla di chirurgico. Altra aspetto importante è che la criolipolisi non è dolorosa e non richiede un periodo di convalescenza. Unica remora è che si possono sottoporre al trattamento solo poche zone alla volta e, per questa ragione, sono necessarie più sedute per godere totalmente dei risultati. Entrando nel dettaglio del suo funzionamento questo macchinario, ricreando il freddo sulla pelle, è dotato di alcune coppette di silicone che “risucchiano” le cellule adipose e le porta alla “morte” (visto le temperature basse). Il corpo, una volta terminato il trattamento, non deve fare altro che smaltire i lipidi fuoriusciti attraverso il sistema linfatico. Né più, né meno di quello che fa con i grassi derivati dal cibo.

 

Per il grasso in eccesso, quindi, c’è la criolipolisi. Per le rughe invece cosa suggerire? Sicuramente una corretta alimentazione, mangiare molta frutta e verdura aiuta a prevenire. In particolare alimenti di colore viola, le mele e l’uva che contenendo quercitrina frenano la produzione di radicali liberi. La quercitrina, infatti, ha una forte azione antiossidante. Tutto questo, però, potrebbe non bastare.

C’è un metodo, infatti, rivoluzionario ed efficace allo stesso tempo. Prendi il nome di filler che, non a caso, in inglese significa “riempitivo”. Si tratta dell’iniezione di alcune sostanze (generalmente acido ialuronico) nel sottocute capaci di modellarsi a secondo della pelle. I filler, quindi, agiscono nelle zone dove sono gli zigomi e tra le pieghe del naso e riescono in modo altamente performante a rimetterti decisamente a “nuovo”.  In sintesi non è altro che un’iniezione in volumi specifici nella zona che necessita il trattamento, riempie immediatamente, appiana i solchi e rimpolpa in modo perfetto la parte del corpo che ha perso di volume.

Ovviamente questa azione prevede più sedute che vanno fatte a distanza di diversi mesi l’una dall’altra. L’aspetto più interessante è che i risultati sono immediati e concreti e, rispetto a un vero e propri0 intervento chirurgico, non ha un numero elevato di controindicazioni. I filler, anche se nella maggior parte dei casi vengo effettuati per appianare le rughe, possono anche aiutare all’aumentare del volume e al rimodellamento di alcune aree del corpo: labbra, zigomi, mento e fronte.

Ma i filler sono un intervento invasivo? Decisamente no! A dimostrazione di  ciò basti pensare che non è necessaria nessuna tipo di anestesia. Sicuramente, però, bisogna rivolgersi a professionisti del settore come quelli che lavorano presso Sicura Medical Center.

Per maggiori informazioni sui trattamenti di filler clicca qui.